Diagnosi e Cure

PRINCIPALI CONDIZIONI STUDIATE

  • SOVRAPPESO E OBESITÀ
  • SINDROME METABOLICA
  • NUTRIZIONE E DISTURBI CORRELATI
  • DIABETE MELLITO E SINDROME IPERINSULINEMICA
  • IPERTENSIONE ARTERIOSA E DISLIPIDEMIE
  • SINTOMI DA MENOPAUSA
  • DISTURBI GASTROENTERICI
  • ANORESSIA E BULIMIA
  • SINDROME DA IPERANDROGENISMO E DELL’OVAIO POLICISTICO

PERCORSO DI DIAGNOSI E CURA

Esempio di visita

La visita internistica metabolica (1 ora):
Prima fase:
– raccolta dell’anamnesi completa con approfondimento riguardo allo stile di vita attuale
– esame obiettivo di tipo internistico valutazione antropometrica (peso corporeo, altezza, circonferenza vita, circonferenza fianchi, …)
– misurazione della Pressione Arteriosa in clino- e ortostatismo
– analisi della documentazione medica presentata

Esami diagnostici:
La Bioimpedenziometria (stima della massa grassa e della massa magra: durata 5 min)
La Calorimetria Indiretta (misura della spesa energetica a riposo; durata 20 min)

Fase finale:
consegna della sintesi clinica contenente l’anamnesi, l’esame obiettivo i risultati degli esami fatti, l’eventuale terapia, i consigli sullo stile di vita, la prescrizione di eventuali esami diagnostici, le conclusioni, la data di un‘eventuale visita di controllo. consegna di eventuale schema dietetico personalizzato

La visita di controllo (30 min):
anamnesi ed esame obiettivo
valutazione antropometrica (peso corporeo, altezza, circonferenza vita, circonferenza fianchi, …)
misurazione della Pressione Arteriosa Bioimpedenziometria revisione della terapia e, se precedentemente consegnato, dello schema dietetico personalizzato consegna della sintesi clinica aggiornata.

foto-dignosi-cure2

LA CALORIMETRIA INDIRETTA

La calorimetria indiretta rappresenta il gold standard, ovvero la tecnica di riferimento per la misura della spesa energetica. Permette perciò di valutare il cosiddetto metabolismo a riposo e quindi le calorie necessarie per il funzionamento dei vari organi del nostro corpo, come il cuore, il fegato il rene, il cervello.

Si rende perciò indispensabile per la formulazione di una dietoterapia personalizzata.

Il fabbisogno  energetico del proprio corpo dipende da molti fattori quali il sesso, l’età, l’altezza, il peso, lo stato di salute, le eventuali terapie, lo stile di vita e quindi il tipo di alimentazione e l’attività fisica.

Così è ormai diventato un esame imprescindibile per valutare l’adeguatezza dell’alimentazione, sia in condizioni di salute ad esempio negli sportivi, che in condizioni di disturbi i più vari.

Le indicazioni per sottoporsi alla calorimetria indiretta interessano tutte le età e sono molteplici tra cui:

  • Difetti della crescita
  • Sovrappeso e obesità
  • Diabete mellito di tipo 1 e di tipo 2 , iperinsulinemia
  • Ipercolesterolemie e/o ipertrigliceridemie
  • Disturbi endocrini come ipo- e iper-tiroidismo
  • Disturbi del comportamento alimentare come anoressia e bulimia
  • Disturbi respiratori come le broncopneumopatie croniche ostruttive
  • Sindrome delle Apnee notturne
  • Sindromi iperandrogeniche, irsutismo

L’esame calorimetrico deve essere eseguito in condizioni di DIGIUNO di almeno 6 ore.

Per saperne di più, visita il sito http://www.cosmed.it/it/

LA BIOIMPEDENZIOMETRIA

La Bioimpedenziometria permette di valutare la composizione corporea e cioè l’acqua corporea totale, l’acqua intra- ed extra-cellulare, la massa magra e quindi la massa grassa.

Si tratta di una tecnica non invasiva, di rapida esecuzione, affidabile, ripetibile e indolore. L’esame si esegue con la persona in posizione supina, sdraiata da almeno 5 minuti. Lo strumento, attraverso degli elettrodi applicati sul dorso della mano e del piede e l’erogazione di una corrente elettrica di impercettibile intensità,  rileva segnali bioelettrici che permettono le valutazioni.

La metodica viene impiegata in vari ambiti anche ospedalieri per lo studio di determinate condizioni come l’obesità, le patologie renale, le patologie tumorali, gli scompensi cardiaci, le malattie endocrine e metaboliche.

Il requisito per sottoporsi all’esame è il DIGIUNO da almeno 3 ore.

Per saperne di più, visita il sito http://www.akern.com/

LA BEMER TERAPIA

Terapia che migliora la vascolarizzazione soprattutto arteriosa dei piccoli vasi sanguigni nei punti della rete dei capillari dove la microcircolazione del sangue è inefficiente o limitata.

E’ un trattamento non invasivo, privo di effetti collaterali adatto a tutte le età.
Per saperne di più, visita il sito: https://italia.bemergroup.com/it

INDICATA PER:
disturbi della vascolarizzazione (edemi, cellulite, versamenti) e/o cutanei (dermatiti di vario genere), cura delle ferite e delle piaghe cutanee, disturbi dell’apparato muscolo-scheletrico (fibromialgia, poliartralgie, artriti e artrosi), complicanze dei disturbi del metabolismo come il diabete, malattie del sistema immunitario, impiego nella preparazione atletica per il miglioramento della performance sportiva.

STUDI MEDICI

Trova quello più vicino a te